Questo sito utilizza cookies tecnici per offrirti la migliore esperienza di navigazione, statistici / analitici anche di terze parti e di profilazione di terze parti. Cliccando su un punto qualsiasi dello schermo, scrollando la pagina o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookies. Per informazioni e scoprire come negare il consenso al loro utilizzo o come disabilitarli clicca qui. CHIUDI

A che punto del mutuo sei?

Comprare casa è un percorso fatto a tappe che spesso sembrano ostacoli. Noi ti aiutiamo a superarli e a tagliare uno dei più grandi traguardi della tua vita!
RACCOLGO INFO

Prima di mettere a confronto i mutui, segnati alcune informazioni che ti aiuteranno a fare la scelta giusta!

Abitazione principale...

...o prima casa? Facciamo chiarezza. Per poter detrarre gli interessi passivi dei mutui dobbiammo considerare l'abitazione principale, cioè l’immobile nel quale l’acquirente o i suoi familiari (coniuge, parenti entro il terzo grado e affini entro il secondo) dimorano abitualmente. Ai fini della detraibilità degli interessi passivi dei mutui ipotecari è necessario che l’acquirente o il familiare sposti la residenza nell’immobile entro 12 mesi dall’acquisto. La prima casa invece riguarda le cosiddette imposte indirette.

APPROFONDIMENTO
Forse non sai che...La legge distingue:

Prima casa: è l’immobile che puo’ godere di alcune specifiche agevolazioni in sede di acquisto e di stipula del mutuo e che deve soddisfare queste caratteristiche:

1) non è accatastato nelle categorie A/1, A/8, A/9.
2) deve essere ubicato nel territorio del comune:

  • in cui l’acquirente ha o stabilisca entro 18 mesi dall’acquisto la residenza o, se diverso, in quello in cui svolge la propria attività;  
  • in cui ha sede o esercita l’attività il soggetto da cui dipende l’acquirente se quest’ultimo si è trasferito  all’estero per ragioni di lavoro, qualora l’acquirente sia  cittadino italiano emigrato all’estero, l’immobile deve essere acquistato come “prima casa”;
  • L’acquirente deve inoltre:
  • dichiarare di non essere titolare esclusivo o in comunione con il coniuge dei diritti di proprietà, usufrutto, uso e abitazione di altra casa di abitazione nel territorio del Comune in cui è situato l’immobile da acquistare; 
  • dichiarare di non essere titolare, neppure per quote anche in regime di comunione legale su tutto il territorio nazionale, dei diritti  di proprietà, usufrutto, uso, abitazione e nuda proprietà  su altra casa di abitazione acquistata da lui stesso o dal coniuge per la quale abbia già usufruito delle agevolazioni.

 

Le agevolazioni fiscali previste sono di due tipi:
1) per il contratto di compravendita:

  • applicazione dell’imposta di registro nella misura ridotta del 2% ​
  • applicazione dell’Iva, con aliquota ridotta del 4% da applicare in alternativa all’imposta di registro 
  • applicazione delle imposte ipocatastali nella misura fissa di euro 50 o di euro 200 se il trasferimento è imponibile IVA.

2) per la stipula del mutuo ipotecario:                    

 • imposta sostitutiva dello 0.25%

Per godere delle agevolazioni, l’acquirente deve trasferire la residenza nell’immobile entro 18 mesi dall’acquisto

 

 

Le agevolazioni prima casa

L’Agenzia delle Entrate prevede un’importante agevolazione per chi decide di sottoscrivere un mutuo per l’acquisto della prima casa: gli interessi pagati sono infatti detraibili nella dichiarazione dei redditi. 

Scopri quanto e cosa puoi detrarre quando stai pensando di comprare casa…o anche di costruirla.

Per maggior informazioni visita il sito dell'Agenzia delle Entrate

Qual è il mutuo migliore?

Non esiste una tipologia di mutuo “migliore a priori”: l’importante è trovare la tipologia di mutuo più adatta a te, alle tue esigenze, al tuo reddito e allo stile di vita che vorresti mantenere, a quelle che sono le spese che hai già pianificato per il tuo futuro e se hai in cantiere altri progetti impegnativi. Sinteticamente si può dire che esistano due categorie di mutuo: mutuo a tasso fisso e variabile; in realtà esistono poi diverse modalità di declinare la scelta sul tipo tasso.

P per Perizia
mutuo e perizia
Sai qual è il vero valore di un immobile? È facile innamorarsi a prima vista di una casa, ma spesso può nascondere difetti che non riusciamo a vedere. Per questo, quando chiedi un mutuo, la Banca incarica un perito, ovvero un tecnico in grado di effettuare una valutazione completa dell’immobile, nel dettaglio:
  • verifica che al catasto risulti correttamente registrato l’immobile e la sua destinazione, quindi se si tratta di un’abitazione o un locale a uso commerciale
  • verifica la regolarità dal punto di vista dei regolamenti edilizi
  • stima il valore dell’immobile considerando tutte le caratteristiche, metratura, posizione, stato di conservazione, finiture, ecc.
  • verifica la commerciabilità dell’immobile, cioè quanto sarebbe facile rivenderlo sul mercato.

COSTRUZIONE ABUSIVA? NO GRAZIE!
La perizia tutela la Banca ma anche te: prima di acquistare una casa è meglio essere sicuri che non sia stata costruita in modo abusivo!

RICEVI SUGGERIMENTI E DRITTE PER IL TUO PROGETTO CASA VIA MAIL
Dati sulla privacy
Ai sensi dell'art. 13 del D. Lgs 196/03 (Codice in materia di protezione dei dati personali). I dati personali raccolti tramite il presente modulo sono necessari per l'acquisizione di informazioni preliminari alla valutazione della tua posizione, per dare corso alle operazioni da te richieste relativamente a prodotti e servizi per i quali hai manifestato interesse. In relazione alle indicate finalità, il trattamento dei tuoi dati personali avverrà in modo da garantire la sicurezza e la riservatezza degli stessi. Per maggiori informazioni puoi accedere all'Informativa generale. - che la Banca tratti i suoi dati personali per finalità commerciali in relazione all’offerta di prodotti e servizi di BPER e/o del GRUPPO BPER, ed eventualmente li comunichi ai soggetti appartenenti alle categorie sotto indicate ed alle società che effettuano rilevazione della qualità dei servizi e indagini di mercato per i correlati trattamenti, autorizzando a tal fine l’uso della posta cartacea, del telefono; - anche mediante l’utilizzo di sistemi automatizzati di chiamata senza operatore, di e-mail, fax, sms ed mms.
Dati sulla privacy
- che la Banca tratti i suoi dati personali per finalità commerciali in relazione all’offerta di prodotti e servizi di BPER e/o del GRUPPO BPER, ed eventualmente li comunichi ai soggetti appartenenti alle categorie ed alle società indicate nell’Informativa generale che effettuano rilevazione della qualità dei servizi e indagini di mercato per i correlati trattamenti, autorizzando a tal fine l’uso della posta cartacea, del telefono; - anche mediante l’utilizzo di sistemi automatizzati di chiamata senza operatore, di e-mail, fax, sms ed mms.
Dati sulla privacy
- che la Banca tratti i suoi dati personali per finalità commerciali in relazione all’offerta di prodotti e servizi di BPER e/o del GRUPPO BPER, ed eventualmente li comunichi ai soggetti appartenenti alle categorie ed alle società indicate nell’Informativa generale che effettuano rilevazione della qualità dei servizi e indagini di mercato per i correlati trattamenti, autorizzando a tal fine l’uso della posta cartacea, del telefono; - anche mediante l’utilizzo di sistemi automatizzati di chiamata senza operatore, di e-mail, fax, sms ed mms.
LA TUA RICHIESTA É STATA INVIATA CON SUCCESSO!
Potrai così ricevere consigli per affrontare al meglio il tuo progetto casa.

Nel frattempo seguici sui nostri canali social.

X