Questo sito utilizza cookies tecnici per offrirti la migliore esperienza di navigazione, statistici / analitici anche di terze parti e di profilazione di terze parti. Cliccando su un punto qualsiasi dello schermo, scrollando la pagina o chiudendo questo banner, presti il consenso all’uso di tutti i cookies. Per informazioni e scoprire come negare il consenso al loro utilizzo o come disabilitarli clicca qui. CHIUDI

Idee per carte da parati in bianco e nero

Claudia Schiera

La carta da parati è fra gli elementi decorativi più interessanti per completare, vestire e personalizzare (tutti) gli ambienti della casa.

Dal bagno alla cucina, passando per la camera da letto e, ovviamente, per il soggiorno, ogni spazio può rivivere grazie all’utilizzo di pattern e decori dai colori e dalle fantasie più disparate. E se in ambienti come il living la tendenza da qualche tempo, complice anche il gettonassimo stile jungle, spinge elementi vegetali, foglie e fiori, dalle nuance forti e dai disegni variopinti, per chi è a caccia di qualcosa di più trasversale, e di meno modaiolo, la risposta delle risposte è semplicemente una: bianco e nero. Perfetto per arricchire una o più pareti del soggiorno, porta con sé l’innata eleganza della bicromia per eccellenza e compone al meglio ogni stile d’arredo.

La foresta stilizzata

Se si desidera qualcosa che metta insieme una grafica contemporanea e il bianco e nero, una soluzione potrebbe essere data da carte da parati che riprendono elementi vegetali, come in questa foto. Qui la gettonatissima fantasia canna di bambù è perfetta mischiata agli arredi in legno e declinata in un intramontabile bianco e nero.

Il consiglio in più: utilizzate tranquillamente carte da parati di questo tipo in un soggiorno stretto e lungo e dai soffitti non troppo alti. La verticalità del decoro aiuterà a far sembrare lo spazio più ampio. Per gli arredi puntate sullo stile scandinavo ed evitate i troppi colori mischiati, meglio un paio di tinte armonicamente combinate fra di loro.

Il fondale per non sbagliare

Per ambienti non troppo grandi, ma luminosi, che necessitano di una sferzata che li rimetta un po’ sù si può optare per una carta da parati dal pattern piccolo e ripetuto in nero su fondo bianco.
Una soluzione stilisticamente e visivamente presente, ma poco invasiva, ottima per restituire grande qualità all’insieme e personalizzarlo con modernità.

Il consiglio in più: una possibilità da pensare, per esempio, per una casa in affitto o per una dimora che sapete non sarà quella definitiva (oggi le carte da parati hanno prezzi abbordabili e sono semplici da installare e rimuovere) magari valutando poi l’idea di arredare l’ambiente con mobili e oggetti esclusivamente bianchi e neri.
Un modo per arredare con qualità uno spazio anche senza spendere cifre folli.

Effetto materico

Che sia un insieme di maioliche nei toni del bianco e nero che invece che a pavimento stanno a parete o un muro di mattoni industriali ridipinti, oggi è possibile giocare con le fantasie e i disegni più disparati. Un’idea interessante da accarezzare se il soggiorno e davvero ampio. Pareti di questo genere possono stravolgere completamente l’aspetto dell’ambiente, per questa ragione vanno studiate prima e inseriti gli ambienti conseguentemente.

Il consiglio in più: pensate a una scelta di questo genere se abitate in un loft ed è presente, nello spazio, una parete che copre l’intera doppia altezza. In alternativa valutate fantasie d’impatto in bianco e nero se il vostro soggiorno è ampio e ha una forma rettangolare. Una scelta così può dare grande qualità all’insieme e pensata con una fantasia in bianco e nero può offrire tante divagazioni cromatiche e materiche per ciò che concerne l’arredamento.

CONDIVIDI SU
BPER Banca in collaborazione con

X